Bitcoin Bulls and Bears List Motivi per cui il prezzo aumenterà o diminuirà entro il 2030

La maggior parte degli intervistati intervistati dal fornitore di hashpower Genesis Mining rimane rialzista sul futuro a lungo termine del bitcoin (BTC), elencando le ragioni per cui lo crede, tra cui il potenziale di adozione del bitcoin, la sicurezza e il precedente aumento dei prezzi. Inoltre, quasi il 20% dei partecipanti ha detto di essere ribassista sul valore di BTC, e anche questi orsi hanno le loro ragioni, la più grande delle quali è, indovinate un po‘, la regolamentazione.

Il fornitore ha intervistato 1.000 investitori di bitcoin sul futuro della moneta.

Percentuale dei risparmi investiti in BTC o in altri criptoasset

Mentre il 17% di questi ha risposto „Non lo so“ quando gli è stato chiesto del prezzo futuro di bitcoin, il 66% degli investitori di bitcoin è rimasto rialzista, affermando che il prezzo continuerà a salire su una traiettoria a lungo termine. Ci sono diverse ragioni per cui pensano che questo sia il caso, ha detto il rapporto:

l’adozione del bitcoin ha molto spazio per la crescita (43,2% degli intervistati);
la fiducia nelle valute alternative è in calo, tra cui, ma non solo, il dollaro USA (29,9%);
un aumento degli investimenti in bitcoin innescato da una forte depressione economica (25,8%);
nonché i vantaggi in termini di sicurezza della tecnologia blockchain;
la tendenza generale dell’economia verso la valuta digitale;
una crescente ondata di finanza decentralizzata;

e la storia di bitcoin: nel 2013, BTC 1 valeva circa USD 13,50, mentre al momento della stesura del rapporto era di USD 17.000. Inoltre, al momento della stesura del presente articolo (9:42 UTC), il valore è di 19.186 dollari. È invariato in un giorno e aumentato dell’1,18% in una settimana.

„Solo il 17,3% degli intervistati si è definito „ribassista“ sul valore del bitcoin come investimento a lungo termine“, ha dichiarato il rapporto, e questi intervistati ritengono che il prezzo scenderà o rimarrà stagnante nei prossimi dieci anni. Le loro ragioni includono:

la minaccia di una regolamentazione (32,4%);

il divieto di utilizzo del bitcoin e forse anche di altri cryptos (20,6%) (Per saperne di più: Risposta a Ray Dalio: Vietare il Bitcoin è un „gioco da fare con la talpa“);
BTC viene sostituito da un’altra cripto-valuta, forse una emessa dal governo (17,6%) (Per saperne di più: Questo è il modo in cui il G20 potrebbe tenere a bada i crypto e gli stablecoin);
hype calante (16,2%);

mancanza di praticità (9,6%);
così come significative fluttuazioni di valore, che possono portare alla convinzione „che gli investimenti finanziari ereditati dal passato regneranno sempre sovrani“.
Questa posizione rialzista vs. ribassista sul prezzo di BTC si vede anche nella domanda del sondaggio su dove gli intervistati vedranno la moneta n. 1 del mondo tra un decennio.

„Nessuna domanda ha prodotto una divisione maggiore e più equa di quella di dove sarà il prezzo di Bitcoin entro il 2030“, ha detto Genesis Mining.

L’11,3% ha detto che il valore del bitcoin scenderà sotto i 1.000 dollari nel prossimo decennio, un altro 10% lo vede tra i 1.000 e i 5.000 dollari, mentre il 12,3% pensa che non supererà i 10.000 dollari – ancora più basso del suo prezzo attuale.

Mentre il 16% pensa che potrebbe raggiungere i 20.000 USD – ma in generale rimarrà nell’intervallo in cui si trova attualmente – il 31,6% pensa che potrebbe salire tra i 20.000 e i 50.000 USD. Il 13,8% ritiene che entro il 2030 il bitcoin varrà tra i 50.000 e i 500.000 dollari, oltre al quale solo il 4,8% ritiene che potrebbe superare il mezzo milione.

Tra gli altri risultati, l’indagine di Genesis Mining ha evidenziato questo dato:

Il 66% degli intervistati ha dichiarato di ritenere che il bitcoin sia un investimento a lungo termine migliore di quelli legati al dollaro USA;
Il 52% di loro ha dichiarato di ritenere che il bitcoin sia un investimento migliore di quello immobiliare nei prossimi 5-10 anni;

Il 57% ha dichiarato che il bitcoin è l’investimento a lungo termine migliore dell’oro per i prossimi 5-10 anni;
Il 54,5% ha detto lo stesso, ma in confronto alle azioni.
La conclusione cui è giunto il sondaggio sul futuro del Bitcoin Billionaire è semplicemente „non lo sappiamo“. Come la storia ha dimostrato, queste cose sono impossibili da prevedere, ma la maggior parte degli intervistati di questo sondaggio, che sono già investitori criptici, non sorprende che scommettano sul bitcoin.

Dieser Beitrag wurde unter Lizenzen veröffentlicht. Setzen Sie ein Lesezeichen auf den Permalink.